Benvenuti nel sito ufficiale del
G.A.L. Castell'Umberto Nebrodi

Sicilia

 
 



Introdotti dall’ Inno Ufficiale della Regione Siciliana “Terra Mia” si sono svolti domenica 30 ottobre a Cesarò (ME)  i lavori del Forum  “Le Città della Montagna Nebrodi – Una nuova Destinazione turistica”. Prima di entrare nel vivo dei lavori, i partecipanti al Forum hanno vissuto un momento di forte emozione quando il Sindaco di Longi Nino Fabio ha consegnato una targa alla memoria del giornalista inglese Paul Morrison, recentemente scomparso, a causa di un male incurabile, a soli 46 anni, a Lyn Houghes, moglie ed  editore del Wanderlust Magazine, Windsor, UK,  in profondo riconoscimento per essere stato il primo ad interessarsi del territorio della Città della Montagna Nebrodi  come destinazione turistica, introducendo il territorio nel mercato inglese. Dopo il saluto del Sindaco di Cesarò, prof. Spitaleri, i lavori sono stati introdotti dal Presidente del GAL Castell’Umberto Nebrodi Dott. Gaetano Conti Nibali, i quale dopo aver sottolineato che il Forum era il risultato di un percorso di studio, di analisi di questo territorio dei Nebrodi iniziato tre anni prima, sottolineava: “Oggi  siamo qui per  presentare il prodotto “Le Città della Montagna Nebrodi”, che  consegniamo a tutti gli operatori locali affinché diventi per loro motivo di sviluppo, attraverso un turismo sostenibile” Il Prof. Stefano Dall’Aglio,  Docente C.L. Economia del Turismo, Università di Bologna, Rimini, nel suo intervento ha posto l’accento sui fattori critici per il marketing di una destinazione quale è quella “Le Città della Montagna Nebrodi”, sottolineando però le potenzialità forti che questo territorio può avere nello scenario del turismo moderno “a condizione che si faccia turismo di condivisione e il territorio,  anche nella scelta del ‘brand’, sia caratterizzato da una chiara identità che nella percezione dei potenziali clienti rappresenti prima di tutto una garanzia di buona accoglienza”. Il Dott. Antonio Barone, esperto del patrimonio e turismo rurale, in un intervento molto pragmatico ha messo in evidenza che necessita negli operatori locali una cultura del servizio e dell’ospitalità sottolineando che  “ospitare non significa semplicemente offrire un servizio, bensì mettere a proprio agio il cliente, accogliendolo non solo per dovere, ma soprattutto con piacere”. Alla tavola rotonda che è seguita ai due interventi programmati  hanno partecipato, il Dott. Aldo Bevacqua travel consultant di Londra, che ha sottolineato la validità della proposta che viene dal territorio dei Nebrodi, per nicchie di mercato la cui richiesta è sempre più in aumento, la stessa Lyn Hughes editore Wanderlust Magazine, che ha posto l’accento come nella Gran Bretagna il turismo verso queste tipiche destinazioni è in continua crescita e che per quanto riguarda i Nebrodi, le guide turistiche inglesi ne descrivono la bellezza, ma nello stesso tempo, pongono l’accento sulla difficoltà per il turista di avere le necessarie informazioni, il Dott. Domenico Cavarretta, direttore dell’Ufficio Speciale per la Montagna della Regione Siciliana, che auspica una legge sulla montagna in Sicilia, Padre Basilio Scalisi, delegato Vescovile Beni Culturali della Diocesi di Patti il quale ha voluto marcare la prioritaria attenzione di tutelare, conservare, valorizzare e soprattutto rendere fruibile   l’ingente  patrimonio ecclesiatico, di inestimabile valore del territorio “Le Città della Montagna Nebrodi” di proprietà della Diocesi. Al Forum hanno partecipato i Sindaci dei Comuni coinvolti,  operatori locali i quali durante la degustazione dei prodotti tipici che ha concluso il Forum, si sono confrontati con i relatori e con i responsabili del GAL Castell’Umberto Nebrodi, sulle loro ansietà di operatori di una destinazione che si proietta ufficialmente nel mercato turistico e che per la prima volta partecipa con un proprio stand, ad una fiera internazionale, al prossimo World Travel Market di Londra dal 14 al 17 novembre, dove si deve confrontare con altre simili destinazioni.  Il World Travel Market di Londra diventa così il battesimo ufficiale per “Le Città della Montagna Nebrodi” come la nuova Destinazione della Sicilia. Le premesse ci sono, gli operatori ci credono, il territorio ci crede.

il FORUM in video on-demand
Entra e segui tutti gli interventi della giornata
>>>>entra

>>>Foto della giornata


FORUM
Le Città della Montagna Nebrodi
Una nuova Destinazione turistica
A new tourist Destination

30 Ottobre 2005 ore 10:30
CESARO' (MESSINA) Sala Consiliare

Forum sulle strategie di marketing del territorio
Le Città della Montagna Nebrodi”
come Destinazione turistica

Forum on marketing strategies for
"Le Città della Montagna Nebrodi”
as a tourist Destination


  Interverranno:
  • Stefano Dall'Aglio - Direttore di Econstat e Docente del C.L. di Economia del Turismo, Università di Bologna, Rimini.
    IL SUCCESSO DELLE NUOVE DESTINAZIONI TURISTICHE. FATTORI CRITICI PER IL MARKETING DEL CIRCUITO DELLE CITTA' DELLE MONTAGNE
  • Antonio Barone - Esperto di valorizzazione del patrimonio e del turismo rurale.
    TURISMO DEI BORGHI E DEI PAESI DI MONTAGNA IN EUROPA: ECOMUSEI E ITINERARI



Le Città della Montagna Nebrodi
is a lush green mountainous area in the north east coast of Sicily, mostly in the Nebrodi Mountain Park, a region termed ‘the green heart of Sicily: rich woodlands and silent lakes at high altitude, flowing mountain streams, spectacular landscapes, historical treasures, the residue of the endless forest which heavy covered the whole of Sicily thousands years ago, and the extraordinary beauty of the fertile land, speckled with camouflages stone villages, is breathtaking. The highlands above the tree lines, are exposed limestone outcrops rich in wildflowers during the long summer, and carpet in snow in winter.

 

 

Comune di Longi

Gal Castell’Umberto Nebrodi – Via Libertà n.85 – tel. 0941 438531

 

torna alla Home Page del sito